ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Quella posta mai arrivata

Lettura in corso:

Quella posta mai arrivata

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre mezza tonnellata di posta mai arrivata a destinazione: un dipendente delle Poste Italiane è stato denunciato dalla polizia perché non avrebbe consegnato per anni parte della corrispondenza. Non solo lettere delle banche, multe, comunicazioni della Rai, ma anche pacchi, pubblicità, bollette, per un totale di 573 chilogrammi. 

Il materiale è stato ritrovato nel garage e nell'abitazione dell'uomo, un 56enne residente in provincia di Vicenza. Ecco le immagini del sequestro girate dalla polizia. 

Secondo gli inquirenti il materiale è stato conservato per anni, a partire dal 2010: per recuperarlo è stato necessario usare un mezzo pesante. Si tratta del più ingente sequestro di materiale postale mai effettuato in Italia.