ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alonso senza freni: a Daytona, 24 ore da brivido

Adrenalinico e condito di guasti, il debutto nell'endurance del due volte campione del mondo di Formula Uno. L'asturiano rompe i freni a 300 km/h e finisce 38°, ma non esclude: "Potrei rifarmi alla 24 ore di Le Mans"

Lettura in corso:

Alonso senza freni: a Daytona, 24 ore da brivido

Dimensioni di testo Aa Aa

Albuquerque & compagni: un trionfo da record

Le braccia al cielo sono quelle del portoghese Filipe Albuquerque e compagni. I riflettori tutti sul debutto al cardiopalma nel mondo dell'endurance di Fernando Alonso. 

Senza freni a 300 km/h. Ma Alonso non si arrende: "Potrei rifarmi a Le Mans"

Una prima condita di brividi e problemi tecnici, per il due volte campione del mondo di Formula Uno, che alla 24 ore di Daytona ha evitato solo per miracolo incendi e uscite di pista. Scampato al festival degli incidenti che hanno accompagnato la spettacolare gara di resistenza, l'asturiano ha sperato in un posto al sole fino all'undicesima ora. Poi il calvario dei guasti, con i freni della sua Ligier JS P217 preparata dalla United Autosports, che l'hanno abbandonato a 300 km/h. 

In notturna l'asturiano perde terreno. E mentre la Cadillac Dpi di Albuquerque, Barbosa e Fitipaldi vola a strappare il record degli 808 giri, Alonso si ferma al 38° posto con poco più di 700, ma non esclude: "Potrei rifarmi alla 24 ore di Le Mans".