ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Juan Diego Flórez debutta a Montecarlo nei "Racconti di Hoffmann"

Lettura in corso:

Juan Diego Flórez debutta a Montecarlo nei "Racconti di Hoffmann"

Dimensioni di testo Aa Aa

All'Opéra di Monte Carlo il tenore-star protagonista dell'opera incompiuta di Jacques Offenbach

È un’odissea fantastica, una favola in cui la realtà si mescola alla fantasia: parliamo de I racconti di Hoffmann di Jacques Offenbach. Nel ruolo principale all’Opéra di Monte Carlo lo straordinario tenore Juan Diego Flórez.

“Sono molto emozionato perché è il mio debutto con Hoffmann, questo è una delle opere più importanti del repertorio francese per un tenore”, ci racconta il tenore.

L’opera romantica è basata sulle storie del visionario scrittore Hoffmann che diventa il protagonista delle sue storie. “E’ più di un ruolo per un cantante, anche se ovviamente si deve cantare magnificamente, penso che Hoffmann sia più un ruolo per attore. Devo sempre pensare alle parole”, prosegue Juan Diego Flórez.

La “Canzone di Kleinzach” è un momento meraviglioso e molto famoso. “Il protagonista è un po’ tormentato e un po’ pazzo. Si estranea e inizia a parlare e a cantare di qualcos’altro: di una donna.

Quattro donne tormentano il cuore del poeta: una star dell’opera, una bambola meccanica, una cantante malaticcia e una cortigiana – tutte parti composte per essere eseguite da un solo soprano. In questo ruolo impegnativo la soprano Olga Peretyatko: “Questi sono i miei ruoli da sogno, una performance da sogno, in cui posso interpretare diversi personaggi. Bisogna lavorare con i contrasti, quando cambi le tonalità sei subito un’altra persona.”

Offenbach, conosciuto per le sue operette scintillanti, ha sempre desiderato essere preso sul serio come compositore d’opera. “Questo è un capolavoro che riflette sofferenza. Per tutta la vita ha scritto opere comiche, e operette, cose che facevano ridere i parigini. Ma ha sempre risentito di questo grande dramma di artista incompreso”, ci fa notare il regista Jean-Louis Grinda.

“Come Offenbach, Hoffmann voleva essere preso sul serio. Era alla ricerca della sua poesia, del suo talento. Alla fine Hoffmann ha centrato l’obiettivo, è stato riconosciuto il talento, e questo era il sogno di Offenbach”, prosegue il tenore.

L’opera è rimasta incompiuta. Il compositore è morto prima di finire il testo, ma ?I racconti di Hoffmann” sono uno dei gioielli delle ultime opere romantiche.

Curtain call afterthe triumphantpremiereof Les Contes de Hoffmann atMonte Carlo yesterday. jdiego_florez</a> & <a href="https://twitter.com/Olgaperetyatko?ref_src=twsrc%5Etfw">Olgaperetyatko werescintillatingin an imaginative, dramaticproduction. pic.twitter.com/sa3JsHgJYT

— Jacky Tarleton(@JackyTarleton) January23, 2018

Altro da musica