ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia e Macedonia: la disputa sul nome non frena le relazioni econmiche

Lettura in corso:

Grecia e Macedonia: la disputa sul nome non frena le relazioni econmiche

Grecia e Macedonia: la disputa sul nome non frena le relazioni econmiche
Dimensioni di testo Aa Aa

A volte la politica non va a braccetto con l'economia. E' il caso delle relazioni tra la Grecia e la ex Repubblica Yugoslava di Macedonia, economicamente vive, anzi floride, nonostante le pessime relazioni politiche e diplomatiche.

Un dato su tutti: Atene è tra i 10 maggiori investitori nell'ex repubblica ed esporta beni e servizi per mezzo miliardo di euro.

Aristidis Vlachos, è un uomo d'affari che opera da 25 anni a Skopje. La sua opinione sullo stato dei rapporti tra i due paesi fa ben sperare

"Siamo fiduciosi da entrambe le parti che una soluzione alla disputa sul nome sia possibile, specie nell' ex Repubblica di Macedonia, dove io vivo - spiega Aristidis Vlachos, uomo d'affari che da 25 anni opera nel Paese - ma penso che entrambe le parti debbano fare un passo indietro".

Salonicco è la città greca che ha piu' relazioni con Skopje anche per ovvie ragioni geografiche

Kiriakos Loufakis è il presidente degli esportatori della Grecia settentrionale. E' un imprenditore dalle posizioni moderate a cui non piace l'estremismo nazionalista

"Nell'ex Repubblica jugoslava di Macedonia - spiega - la maggioranza non è composta da estremisti che costruiscono staue di Alessandro Magno e gli intitolano grandi strutture pubbliche, o da pazzi che pubblicano cartine del Paese che comprendono intere parti di territorio greco"

Buon segno per la trattativa diplomatica in corso per la soluzione della disputa sul nome. Intanto l'economia che gira ha già creato 250 mila nuovi posti di lavoro.