ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stoltenberg a Skopje: "Dirimere il contenzioso sul nome, prima cosa da fare"

Lettura in corso:

Stoltenberg a Skopje: "Dirimere il contenzioso sul nome, prima cosa da fare"

Stoltenberg a Skopje: "Dirimere il contenzioso sul nome, prima cosa da fare"
Dimensioni di testo Aa Aa

Non solo riforme ma anche e soprattuto l'annosa disputa del nome.

Così il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in visita questo giovedì a Skopje, per discutere dell'eventuale adesione all'Alleanza atlantica dell'ex repubblica jugoslava di Macedonia.

Le riforme sono importanti e bisogna proseguire nel cammino intrapreso, ma bisogna arrivare a capo dell'annosa disputa con la Grecia sul nome "Macedonia".

 

"C'e' sempre posto per nuove bandiere davanti al quartier generale della Nato. Lo scorso anno il Montenegro è divenuto il 29/mo stato membro dell'Alleanza. Vogliamo che anche voi possiate far parte della nostra famiglia ma c'è ancora del lavoro da fare. Prima di tutto la soluzione del problema con la Grecia relativo al vostro nome", ha detto Stoltenberg nel suo discorso al parlamento macedone.

 

Stoltenberg ha incontrato il presidente Gjorgje Ivanov e il premier Zoran Zaev e li ha ringraziati per il contributo dato dalla Macedonia alla missione di pace della Nato in Afghanistan.

 

Durante il discorso di Stoltenberg, davanti al parlamento, si sono svolte due manifestazioni di protesta, una contro la Nato e l'altra contro la politica del governo ritenuta ostile agli interessi della Macedonia.

Solza Grceva, ex deputata macedone:

"Vogliomo mandare un messaggio a Stoltenberg, non cambieremo il nostro nome per nessuna cosa al mondo "

Alcuni dimostranti hanno bruciato una bandiera della Nato, ma non si sono registrati incidenti di rilievo.