ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA, le vittime di abusi faccia a faccia in aula con l'ex medico Nassar

Lettura in corso:

USA, le vittime di abusi faccia a faccia in aula con l'ex medico Nassar

USA, le vittime di abusi faccia a faccia in aula con l'ex medico Nassar
Dimensioni di testo Aa Aa

Diverse donne si sono trovate faccia a faccia con il proprio violentatore durante l'udienza di condanna penale dell'ex medico del team di ginnastica USA, Larry Nassar, già dichiaratosi colpevole di abusi nei confronti di decine di ragazze.

Tra coloro che hanno testimoniato in aula martedì (16 gennaio) anche Kyle Stephens, i cui genitori erano amici di Nassar. Stephens ha detto alla corte del Michigan che l'uomo ha iniziato ad abusare di lei dall'età di sei anni e che i suoi genitori non le hanno creduto quando glielo aveva raccontato. 

"Le bambine non rimangono piccole per sempre", ha detto Stephens. "Diventano donne forti che tornano a distruggere il tuo mondo". Suo padre si è suicidato nel 2016: ritiene i motivi siano da ricercarsi nel mancato aiuto offerto alla figlia all'epoca della denuncia delle molestie, scrive la CNN.

Stephens è stata la prima di quasi 100 donne attese sul banco dei testimoni per rilasciare dichiarazioni durante l'audizione di quattro giorni. Più di 140 donne hanno accusato Nassar di abusi sessuali. Sono 125 quelle che hanno denunciato episodi di violenze alla polizia di Stato del Michigan.

Durante la testimonianza, le vittime hanno trattenuto le lacrime mentre descrivevano il dolore fisico e mentale sofferto dopo ogni abuso e hanno chiesto al tribunale il massimo della pena.

I pubblici ministeri chiedono una pena detentiva che va dai 40 a 125 anni. Anche la ginnasta statunitense Simone Biles lunedì scorso ha raccontato di essere stata abusata sessualmente dall’ex medico della nazionale statunitense di ginnastica Larry Nassar

A novembre, l'osteopata della nazionale per 4 edizioni delle Olimpiadi è stasto condannato a 60 anni di galera per possesso di materiale pedopornografico. Ha ammesso la sua colpevolezza nei confronti di 10 accuse. Ora rischia l'ergastolo.

Olivia Cowan ha detto che dormiva bene prima degli abusi di Nassar, ma ora la maggior parte delle notti a piangere, piena di ansia che la lascia esausta, incapace di dormire e incapace di fidarsi delle persone.

"Oggi sono una madre, una moglie, una figlia, un'amica che ogni giorno fatica a trovare pace e gioia in tutte le cose che una volta la hanno resa felice", ha detto. Nassar ha ammesso in tribunale di aver messo il dito nella vagina di alcune pazienti in casi che risalgono fino al 1998 - tra esse, ragazze sotto i 13 anni.