Invito ad accogliere gli altri

Access to the comments Commenti
Di Paolo Alberto Valenti
Invito ad accogliere gli altri

Papa Francesco ha celebrato la Messa per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato davanti a una folla internazionale di fedeli, sacerdoti e cori africani, asiatici, latinoamericani. Per Francesco è urgente accogliere, conoscere e riconoscere l’altro ed è guisto che i rifugiati rispettino le leggi, la cultura e le tradizioni dei Paesi che li accolgono.

“Le comunità locali – spiega - a volte, hanno paura che i nuovi arrivati disturbino l’ordine costituito, ‘rubino’ qualcosa di quanto si è faticosamente costruito. Anche i nuovi arrivati hanno delle paure: temono il confronto, il giudizio, la discriminazione, il fallimento. Queste paure sono legittime, fondate su dubbi pienamente comprensibili da un punto di vista umano. Avere dubbi e timori non è un peccato. Il peccato è lasciare che queste paure determinino le nostre risposte, condizionino le nostre scelte, compromettano il rispetto e la generosità, alimentino l’odio e il rifiuto. Il peccato è rinunciare all’incontro con l’altro, con il diverso, con il prossimo, che di fatto è un’occasione privilegiata di incontro con il Signore”.

Alla messa erano presenti 10 mila persone di decine di nazionalità diverse.

Journalist • Paolo Alberto Valenti