ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Neanche il Papa è profeta a casa sua

Lettura in corso:

Neanche il Papa è profeta a casa sua

Neanche il Papa è profeta a casa sua
Dimensioni di testo Aa Aa

E' Papa da 5 anni ma Bergoglio non ha mai rimesso piede in Argentina, a casa sua. Adesso parte per Cile e Perù e si limiterà a mandare un telegramma dall'aereo al Presidente argentino Mauricio Macri che probabilmente non ama molto.

In Cile incontrerà due vittime del regime di Pinochet ma dovrà probabilmente scontare le proteste dei parrocchiani di Osorno il cui vescovo, Juan de la Cruz Barros, era stato accusato di abusi sessuali. Per il Papa invece le imputazioni non esistono. Nel 2015 Francesco promosse alla diocesi cilena di Osorno in Cile il vescovo contestato. Francesco intanto dirà messa il 17 gennaio a Temuco, 600 chilometri a sud di Santiago, a sostegno delle popolazioni indigene Mapuche, le più povere ed emarginate del Cile, da decenni in conflitto con le autorità politiche centrali ed anche con la Chiesa come ricorda il loro portavoce.

AUCAN HUILCAMAN, portavoce delle comunità Mapuche: Noi speriamo che il Papa non solo chieda perdono, non basta che ci dia la sua pace perchè la pace ha significato spoliazione, sottomissione, ammaestramento. Noi domandiamo che chieda perdono e contemporaneamente si impegni in una indennizzo, un risarcimento del danno causato".

Il Papa è in America Latina dal 15 al 21 gennaio.