ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Premier May difende Trump

Lettura in corso:

La Premier May difende Trump

La Premier May difende Trump
Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo davanti al libro che decreterà la rovina del Presidente statunitense Donald Trump? "Fire and Fury" è un resoconto senza veli delle imprese alla Casa Bianca di Trump e in effetti è versosimile che l'autore Michael Wolff sia stato abbastanza ben informato su tanti possibili retroscena dell'uomo più potente d'America.

L'autore è anche convinto che il libro possa rappresentare un colpo letale per la carriera politica del 45esimo Presidente degli Stati Uniti oltre al fatto evidente di ipotecare in modo non lieve il suo mandato.

Michael Wolff, autore del volume "Fire and Fury" ha rilasciato un'ampia intervista al canale NBC: "E' una situazione eccezionale e gli ultimi giorni hanno messo a fuoco il mio libro. Cosa che rappresenta una prova della bontà dei contenuti. Cosa accadrà a questo punto? Direi che senza esagerazioni questo potrebbe essere materia per il 25esimo emendamento (cioè l'interdizione del presidente per incapacità mentale)".

Trump ha tacciato il libro di essere pieno di falsità, un testo che dipinge la Casa Bianca come un luogo del caos con un Presidente che era impreparato ad assumere l'incarico. Gli stessi collaboratori di Trump avrebbero disprezzato le sue capacità.

E Theresa May lo difende

Su questo scenario diventa una notizia l'intervista che la Premier britannica Theresa May ha rilasciato alla BBC in difesa dell'inquilino della Casa Bianca che per lei è uno "capace di sostenere il suo compito".

Theresa May, Premier britannico: "Quando ho a che fare con il Presidente Trump noto qualcuno impegnato a prendere decisioni adeguate al migliore interesse degli Stati Uniti", ha detto May confermando peraltro la visita di Trump in Gran Bretagna.

Questo a dispetto delle non pochi attriti che nei mesi scorsi ci sono stati fra Londra e Washingtion. Per non parlare delle critiche dirette partite dal governo britannico all'indirizzo del presidente USA.

COSA DICE ESATTAMENTE IL 25esimo EMENDAMENTO:

Incluso nella costituzione degli USA nel 1967 il 25esimo emendamento prefigura l'interdizione del  Presidente in modo molto più rapido dell'impeachment:

"Whenever the Vice President and a majority of either the principal officers of the executive departments or of such other body as Congress may by law provide, transmit to the President pro tempore of the Senate and the Speaker of the House of Representatives their written declaration that the President is unable to discharge the powers and duties of his office, the Vice President shall immediately assume the powers and duties of the office as Acting President".

Ovvero: "Qualora il Vice Presidente e la maggioranza dei principali funzionari dei dipartimenti esecutivi o di altro organo del Congresso, avendone la  facoltà, trasmettano al Presidente pro tempore del Senato e al Presidente della Camera dei Rappresentanti una loro dichiarazione scritta sul fatto che il Presidente non è in grado di esercitare i poteri e attendere ai doveri del suo ruolo, il Vicepresidente assume immediatamente i poteri e i doveri dell'ufficio come Presidente facente funzione".