ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Turchia cerca di riavvicinarsi all'Ue passando per la Francia

Lettura in corso:

La Turchia cerca di riavvicinarsi all'Ue passando per la Francia

La Turchia cerca di riavvicinarsi all'Ue passando per la Francia
Dimensioni di testo Aa Aa

Si parlerà anche di diritti umani, venerdì a Parigi, nell’incontro fra il presidente francese Emmanuel Macron e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan. L’ha promesso lo stesso Macron, messo sotto pressione dalle critiche di chi vede questa visita come una vittoria per una Turchia la cui candidatura all’Unione europea è in stallo da tempo.

“Sulla questione dei negoziati fra l’Unione europea e la Turchia – spiega però l’analista Marc Pierini – non credo che con questa visita ci possano essere progressi, perché ormai l’assenza di stato di diritto o lo smantellamento dello stato di diritto secondo i principi europei è inscritto nella legge”.

Ma per la Francia la Turchia resta un partner strategico con cui è necessario mantenere un dialogo costruttivo su alcuni temi chiave, come ha detto il ministro degli esteri Jean-Yves Le Drian.

“Secondo me – prosegue Pierini – le questioni centrali sono innanzi tutto la lotta contro il terrorismo, che riguarda al tempo stesso la Turchia, la Francia, e alcuni altri paesi fra cui il Belgio e la Germania in prima fila; e in secondo luogo bisogna capire che cosa fare della modernizzazione dell’unione doganale".

Le purghe del post golpe fallito però restano un tasto più che dolente, con 140 mila persone licenziate o sospese e 55 mila arresti.

Dopo Erdogan ospite di Macron, sabato sarà il ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu a incontrare in Germania il suo omologo tedesco Sigmar Gabriel.