ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, l'estrema destra contro la nuova legge sui social

Lettura in corso:

Germania, l'estrema destra contro la nuova legge sui social

Dimensioni di testo Aa Aa

Il suo account Twitter è stato chiuso soltanto per poche ore. Ma tanto è bastato a Beatrix Von Storch - vice leader della formazione d'estrema destra AfD (Alternativa per la Germania), entrata in Parlamento alle ultime legislative con ben 94 deputati - per lanciarsi in una feroce polemica d'inizio anno.

A dare il via alla querelle un tweet di auguri per il 2018 scritto in arabo dalla polizia di Colonia, al quale Von Storch aveva ribattuto accusando le forze dell'ordine di voler compiacere "orde di musulmani barbari e stupratori".  

La chiusura dell'account è scattata in basa alla nuova legge sui discorsi d'odio in rete, entrata in vigore proprio l'1 gennaio 2018. Una scelta che ha scatenato le ire dell'intera formazione di estrema destra: commentando l'accaduto su facebook, la leader di AfD, Alice Weidel, ha definito "censorea" la norma, accusando a sua volta le autorità di volersi sottomettere "a bande di immigrati predatori e delinquenti".