ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgrado, l'albero della discordia: 83mila euro per un abete in plastica

Costa 4 volte di più dell'albero allestito davanti al Rockfeller Centre di New York. L'albero in plastica sitemato nella piazza principale di Belgrado sta costando all'amministrazione comunale ben più degli 83 mila euro spesi per l'acquisto. Per il sindaco anche una più salata accusa di corruzione

Lettura in corso:

Belgrado, l'albero della discordia: 83mila euro per un abete in plastica

Dimensioni di testo Aa Aa

L'albero della discordia. In questo si è trasformato il finto abete che le autorità di Belgrado hanno installato nella piazza principale di Belgrado. 83mila euro, tanto è costato all'amministrazione cittadina l'albero di Natale in pura plastica, oltre ovviamente a una serie infinita di polemiche e a una precisa accusa di corruzione. Un sito che indaga sui casi di malaffare politico ha descritto l'abete di 18 metri come il più costoso al mondo: costa ben 4 volte quello posizionato fuori dal Rockfeller Centre di New York.

Il sindaco Sinisa Mali ha reso noto che non era a conoscenza del costo dell'albero e che annullerà la compravendita, ma l'opposizione insiste che questo altro non è che un caso di corruzione e spreco di fondi pubblici.

"Questo non solo è l'albero di plastica più costoso al mondo, è anche un insulto che i cittadini di Belgrado non hanno mai sperimentato in vita loro", spiega il leader dell'opposizione cittadina. 

La società serba che ha installato il finto abete ha accettato di rescindere dal contratto e di lasciare, con fare magnanimo, l'albero nella piazza come contributo alle decorazioni delle feste di fine anno