ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli eventi musicali e culturali più importanti del 2017

Lettura in corso:

Gli eventi musicali e culturali più importanti del 2017

Dimensioni di testo Aa Aa

Addio a Chuck Berry, pioniere del rock

E’ stato uno dei pionieri della musica rock mondiale. Chuck Berry, l’idolo di John Lennon e Keith Richards, se ne è andato a marzo a 90 anni. Inutile ricordare il peso che ha avuto il cantante e chitarrista di St. Louise: le cover di suoi classici come “Maybellene”, “Roll Over Beethoven”, “Rock and Roll Music” e “Johnny B. Goode” hanno conquistato il mondo intero.

Happy B-day Hair

Buon compleanno Hair. Il musical rock, simbolo della cultura hippy, compie 50 anni. Al suo debutto viene stroncato dalla critica ma osannato dal pubblico. Simbolo della rivoluzione sessuale degli anni ’60, e del movimento pacifista contro la guerra in Vietnam, è tornato sulle scende a Londra in una versione riadattata ai giorni nostri.

Addio al leader fragile dei Linkin Park

Aveva 41 anni. Era un’icona non solo per i rockers di tutto il mondo. Un genio maledetto. Chester Bennington, leader della rock band Linkin Park, si è tolto la vita all’apice del successo. Una vita da star. Costellata tuttavia anche da drammi interiori, e abusi di droga e alcool.

Trionfo per il Portogallo all’Eurovision Song Contest

Un anno d’oro per il Portogallo. All’Eurovision Song Contest del 2017 trionfa, a sorpresa, il 27enne Salvador Sobral. A convicere pubblico e critica, la sua ballata “Amar pelos dois” scritta e prodotta dalla sorella Luísa.

Ronnie Wood in super forma

Auguri Ronnie Wood, e lunga vita al rock. Entrato nella mitica band dei Rolling Stones a metà degli anni ’70, da allora è uno dei miti e delle leggende della musica. A giugno ha compiuto 70 anni. Ma sul palco è una tigre, come il resto della band, in tour in Europa.

Anniversario d’eccezione per i Beatles

50esimo anniversario per il famosissimo album dei Beatles Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Quando uscì sul mercato fu subito un successo mondiale. 27 settimane in cima alla classifica degli album nel Regno Unito e 15 settimane al numero uno negli States.

Arrivederci a Mr Playboy

Fu il fondatore della rivista “Playboy”. Un uomo d’affari e un playboy convinto: Hugh Hefner, il bizzarro miliardario sostenitore della liberazione sessuale e della libertà di espressione. La sua famosa e lussuosa villa a Los Angeles era costellata da donne meravigliose, vip e feste indimenticabili. Hefner ha smesso di giocare, almeno sulla terra, a 91 anni.

Ishiguro: premio Nobel della Letteratura

E’ Kazuo Ishiguro il premio Nobel della Letteratura 2017. Lo scrittore nato a Nagasaki ma da anni trasferito a Londra, è conosciuto in tutto il mondo per i suoi libri, “Quel che resta del giorno”, da cui è stato tratto il film di Ivory, “Non lasciarmi” e, l’ultimo nel 2015, il fantasy “Il gigante sepolto”.

Ci lascia il re del rock: Fats Domino

Era un vero Rock n Roller, un genio che ha iniziato a esibirsi nei bar di New Orleans quando aveva 14 anni. Fats Domino ha smesso di suonare il suo pianoforte a 89 anni. “The Fat Man”, l’album del 1949, è considerato il primo disco Rock’n Roll da milioni di copie vendute. Tanto da influenzare anche Elvis Presley.

Berna: i quadri nascosti tornano alla luce

Opere d’arte raccimolate dal figlio di un mercante d’arte nazista. Il Kunstmuseum di Berna ha ereditato l’inestimabile collezione lasciata da Cornelius Gurlitt, che comprende oltre 1500 capolavori d’arte moderna. In base ad un accordo con le autorità tedesche, il Kunstmuseum si impegna a verificare l’origine di tutto il patrimonio artistico e a restituire ai legittimi proprietari le opere depredate dai nazisti.

“E’ Abu Dhabi l’acquirente del Salvator Mundi di Leonardo*

E’ diventata l’opera d’arte più cara al mondo. Parliamo del dipinto Salvator Mundi di Leonardo da Vinci, battuto all’asta da Cristie’s per la cifra record di 450,3 milioni di dollari. Secondo Il New York Times dietro l’acquisto, avvenuto a novembre, si celerebbe il principe saudita Bader bin Abdullah bin Mohammed bin Farhan al-Saud.

Ciao David Cassidy, leader pop degli anni ’70

Era uno degli idoli dei teenager e dei cantanti pop degli anni ’70. David Cassidy ha raggiunto la fama con la sitcom musicale “La famiglia Partridge”. All’apice del suo successo riceveva dai fans oltre 25.000 lettere alla settimana. Cassidy è deceduto morto a 67 anni dopo una lunga malattia.

Pink Promise: un diamante da 32 milioni di dollari

32,1 milioni di dollari. Tanto ha dovuto pagare un misterioso acquirente per un enorme diamante ovale rosa, il Pink Promise, venduto ad Hong Kong dalla più grande casa d’aste al mondo, Christie’s. I diamanti rosa sono molto rari e il loro valore è determinato da tre fattori: carati, purezza e taglio.Secondo Christie’s si tratta del secondo prezzo più alto per carato pagato per un diamante, dopo il Vivid Pink – da cinque carati – venduto nel 2009 sempre ad Hong Kong, per 10,78 milioni di dollari.

Johnny Hallyday: Francia in lutto

Dopo la sua morte, la Francia gli ha dedicato una giornata nazionale di lutto nazionale. Johnny Hallyday, la versione francese di Elvis Presley, era considerato un eroe nazionale. Il musicista, deceduto a 74 anni – nei suoi 60 anni anni di carriera ha pubblicato oltre 1.000 canzoni e 50 album.

Altro da Cult