ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Romania: magistrati contro la riforma della giustizia

Lettura in corso:

Romania: magistrati contro la riforma della giustizia

Dimensioni di testo Aa Aa

Contro la riforma del sistema giudiziario e del codice penale voluta dal governo romeno, anche i magistrati sono usciti dal palazzo per protestare. L'azione si è svolta non soltanto a Bucarest ma anche in numerose città di tutta la Romania.

Antonia Diaconu, magistrato presso la procura anti-corruzione: "Siamo qui nell'interesse delle persone. Facciamo il nostro lavoro quotidiano ma vorremmo continuare a farlo così come è sempre stato" dice.

Il progetto di legge, che secondo l'opposizione è un colpo di spugna per la corruzione nelle alte sfere della politica, è già stato votato dalla Camera e deve essere adottato dal Senato.

Il giudice Dragos Calin: "Benché la Commissione Europea abbia espresso a più riprese dubbi e preoccupazioni e malgrado le migliaia di manifestanti scesi in strada per protestare, sembra che non ci sia più nulla da fare" spiega.

La riforma è stata messa a punto dal governo socialdemocratico di Liviu Dragnea, accusato di corruzione. È considerata una minaccia per l'indipendenza dei magistrati e un limite all'azione della procura anticorruzione.