ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia, contrabbandava armi per la nordcorea: arrestato 59enne

Da 30 anni risiedeva in Australia. La polizia ha scoperto che gestiva un traffico illecito di missili e componenti di missili balistici per conto della Corea del nord. Rischia fino a 18 anni di carcere

Lettura in corso:

Australia, contrabbandava armi per la nordcorea: arrestato 59enne

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia australiana ha riferito di aver arrestato un uomo accusato vendere al mercato nero componenti di missili e software per conto della Corea del nord. E' la prima volta che l'Australia formula un'accusa per la vendita di armi di distruzione di massa.

59 anni, l'uomo di origine coreana viveva in Australia da oltre 30 anni.

"E' un arresto molto molto importante,", ha confermato il premier australiano." Le accuse che sono state formulate sono gravissime. Quello della Corea del Nord è un regime criminale che minaccia la pace della regione. E' un regime che si sostiene violando le sanzioni imposte dalle Nazioni Unite, non soltanto vendendo carburante e altri beni ma anche vendendo armi, droga e commettendo crimini cibernetici".

Se condannato, l'uomo rischia fino a 18 anni di carcere.

La Corea del Nord è a corto di contanti dopo l'imposizione delle ultime sanzioni da parte delle Nazioni Unite: la tensione tra il Paese e la comunità internazionale si è ulteriormente accesa in seguito al lancio, lo scorso novembre, di un missile che secondo Pyoingyang era in grado di raggiungere tutti gli Stati Uniti.