ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Via libera dal Senato al biotestamento, è legge

Lettura in corso:

Via libera dal Senato al biotestamento, è legge

Dimensioni di testo Aa Aa

Luce verde dall'Aula del Senato al provvedimento sul biotestamento. I sì sono stati 180, 71 i no e 6 astenuti. Il testo diventa legge. L'esame del Ddl era iniziato questa mattina con le dichiarazioni di voto.

Stop a nutrizione, abbandono delle cure, obiezione di coscienza, divieto di accanimento terapeutico, sostegno psicologico: ecco cosa cambia.

Un grande applauso si è levato nell'emiciclo.

"Pur nella diversità delle opinioni, di fronte a noi dobbiamo tener presente la vita reale delle persone, i loro bisogni, le loro sofferenze, le loro aspettative. Possiamo dire di aver assolto al nostro compito quando, in coscienza, decidiamo secondo criteri di responsabilità, cercando tutti insieme la strada di maggior condivisione possibile anche sulle questioni più divisive.". Lo ha detto il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel corso del tradizionale scambio di auguri di fine anno con la stampa parlamentare, commentando l'approvazione del biotestamento.

Quella del Parlamento è una decisione, che fa fare un passo avanti a tutti in termini di civiltà per il Paese e di dignità per la persona umana, quindi sono molto soddisfatto" ribadisce il premier Gentiloni da Bruxelles, dove oggi inizia il Consiglio europeo.

Una spinta all'approvazone viene anche dal processo Cappato che proprio ieri ha avuto la sua terza udienza. Marco Cappato, esponente del Partito Radicale, aveva portato in Svizzera per un suicidio assistito dj Fabo ridotto peggio di un vegetale in seguito a un grave incidente stradale. I sostenitori ad oltranza della vita si sono invece opposti ancora alla legge che per loro fra l'altro estromette i medici da qualunque decisione in merito alla situazione sanitaria dei pazienti.

Quella di Cappato secondo i fautori della legge è una disobbedienza civile per ottenere una obbedienza civile e costituzionale.