ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Honduras: sloggiati i manifestanti contro i brogli alle presidenziali

Lettura in corso:

Honduras: sloggiati i manifestanti contro i brogli alle presidenziali

Dimensioni di testo Aa Aa

In Honduras la polizia ha sgomberato i manifestanti dell'opposizione che denunciano brogli alle presidenziali del 26 novembre e che bloccavano diverse strade del Paese fra le quali quelle di accesso alla capitale Tegucigalpa.

Il tribunale supremo elettorale che domenica indicava un leggero vantaggio del presidente uscente Juan Orlando Hernández sul rivale Salvador Nasralla, ha cominciato ad analizzare oltre 150 ricorsi presentati dall'opposizione.

Nasralla, il candidato dell'"Alleanza di opposizione contro la dittatura", chiede il riconteggio di tutti i voti.

"Vogliono dichiarare vincitore Juan Orlando Hernández, mentre il popolo ha eletto Salvador Nasralla" dice un manifestante. "Continueremo a lottare nelle strade, nei quartieri, con le barricate in tutte le città del Paese".

L'Organizzazione degli Stati Americani ha osservato "irregolarità e problemi sistemici" che non garantiscono la certezza dei risultati. Per Human Rights Watch esistono "forti indizi di frode".

La candidatura di Hernández è stata fortemente contestata nel Paese perché in base alla costituzione non avrebbe potuto presentarsi per un secondo mandato. Ma il tribunale costituzionale si era poi espresso in suo favore.