ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria: esplosione in un gasdotto di Baumgarten, stato di emergenza in Italia

Lettura in corso:

Austria: esplosione in un gasdotto di Baumgarten, stato di emergenza in Italia

© Copyright :
EBU
Dimensioni di testo Aa Aa

AGGIORNAMENTO ANSA ORE 15: Questa mattina è stato interrotto in Austria il flusso del gas dalla Russia per fronteggiare un incendio avvenuto presso il tratto di rete gestito dall'operatore Gas Connect. Di conseguenza è stata sospesa l'operatività del gasdotto che collega attraverso l'Austria il nodo di Baumgarten fino all'ingresso di Tarvisio della rete italiana. Lo spiega il Mise in una nota. La fornitura di gas ai consumatori italiani è comunque assicurata in quanto la mancata importazione viene coperta da una maggiore erogazione di gas dagli stoccaggi nazionali di gas in sotterraneo. 

Nonostante l'esplosione, l'approvvigionamento di gas in Austria è "coperto per un periodo di tempo prevedibile", ha affermato la compagnia Gas Connect Austria. Il transito del gas attraverso l'Austria verso sud e sudest è stato invece compromesso, ha aggiunto la compagnia, affermando che "i gestori dei gasdotti vicini sono stati avvertiti immediatamente, in modo da poter prendere provvedimenti". 

+++ 

Un'esplosione in un impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March, in Austria, ha causato decine di  feriti - di cui cinque gravi - e almeno un morto. L'impianto rifornisce l'Italia settentrionale dove sono previsti disagi nell'approvvigionamento.

I feriti confermati da Polizia e Croce Rossa sono 18. Una persona è morta nell'esplosione. Secondo alcuni quotidiani, tra cui Kronen Zeitung, il numero dei feriti sarebbe stimabile intorno ai 60 individui, alcuni in condizioni serie, ma l'operatore riferisce che solamente 50 persone lavorano nel sito. 

Scrive GasConnect che il boato si è verificato intorno alle 9 del mattino (8.45 per l'esattezza). Il personale di emergenza è subito accorso, l'incendio divampato subito dopo è stato domato. L'impianto è stato chiuso in maniera precauzionale e non è in funzione. Ancora le cause dell'esplosione non sono chiare ma la polizia parla di motivi tecnici.

L'operatore riferisce che le forniture di gas verso l'Austria non saranno ridotte a causa dell'incidente, al contrario di quelle italiane. Disagi anche per Croazia e Slovenia. 

 "Abbiamo un problema serio di forniture, in particolare sul tracciato austriaco che viene dalla Russia. Se avessimo il Tap, oggi non dovremmo dichiarare lo Stato di emergenza per questa mancanza di fornitura", ha detto il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, nel corso di un convegno, sottolineando che il Tap, il gasdotto che va dall' Azerbaijan all' Italia, "serve a diversificare queste forniture di gas".

Scrive Reuters che Gazprom sta lavorando per reindirizzare i flussi di gas allo scopo di garantire le forniture. I prezzi del gas sono subito aumentati in Europa: quello all'ingrosso per il mercato italiano è cresciuto dell'87% fino a 44.50 euro per megawattora (MWh). In UK ha raggiunto livelli che non si vedevano dal 2013. 

Video cortesia di Flora Mucha

Il terminale di Baumgarten è il principale centro di distribuzione del gas in arrivo dalla Russia e dalla Norvegia. Con una capacità annua di 40 miliardi di metri cubi, questa infrastruttura inaugurata nel 1959 è uno dei principali "hub" dell'Europa centrale. Controllato al 51% dal gruppo austriaco OMV, rifornisce l'Italia settentrionale e la Germania meridionale. Sospesa anche la linea verso la Slovacchia, gestita dall'operatore Eustream.