ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cinema indipendente europeo, trionfa a Berlino lo svedese "The Square"

Lettura in corso:

Cinema indipendente europeo, trionfa a Berlino lo svedese "The Square"

Dimensioni di testo Aa Aa

Era il favorito alla vigilia e si porta a casa ben 6 premi, lo svedese The Square, commedia esilarante sulle vicende del custode di un museo d'arte contemporanea scritta e diretta da Ruben Östlund. Si chiude cosi a Berlino la trentesima edizione del European Film Award, il festival del cinema indipendente europeo.

Ed è il protagonista di The Square, Claes Bagn, ad aggiudicarsi il premio come miglior attore.

Ruben Ostlund, il regista: "Sono davero felice che tu abbia vinto il premio come miglior attore, penso che te lo sia meritato e poi sono felicissimo di aver vinto io come miglior regista. C'erano un sacco di grandi registi in lizza, la competizione è stata molto dura..."

Claes Bang: "Per un attore essere creduti fino a questo punto, sapere che puoi trovare un'intesa cosi forte con un regista ti permette di esplorare e investigare a fondo, è stato straordinario. E' stata la cosa piu' strana che ho fatto in tutta la mia carriera da attore"

Ad Alexandra Borbely va il premio come miglior attrice per la sua interpretazione in "Corpo e anima" della regista ungherese Ildikó Enyedi, già premiata come la piu' originale regista ungherese del momento.

Il film , già vincitore dell'orso d'oro a Berlino quest'anno, è a metà strada tra una commedia surreale e un dramma psicanalitico.

Alexandra Borbély: "Non essere infantile e non essere ingenua, ma essere allo stesso tempo severa e determinata come Maria, è stata questa la cosa più difficile per me".

Wolfgang Spindler, Euronews: "Un momento straordinario per il cinema svedese che si aggiundica stasera ben 6 premi per The Square di Ruben Ostlund, già premiato con la Palma d'oro a Cannes. Superato il record del film Toni erdmann, che ha ottenuto solo 5 premi dell'academy award europea". 

Altro da mondo