ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Storica visita di Erdogan in Grecia

Lettura in corso:

Storica visita di Erdogan in Grecia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Grecia si prepara alla visita del presidente turco Erdogan ad Atene dei prossimi due giorni. Non succedeva da 65 anni che un capo di stato turco visitasse la nazione ellenica. Erdogan incontrerà sia il presidente greco Pavlopoulos che il primo ministro Alexis Tsipras.

Moltissimi i punti in agenda: dalla crisi dei migranti (con un occhio particolare sull'accordo tra Turchia ed Unione Europea per l'accoglienza dei rifugiati), alle relazioni internazionali di Ankara, allo sviluppo regionale e alla sicurezza del sudest europeo e del Medio Oriente.

Spazio anche alla questione di Cipro, al Mare Egeo,alla cooperazione economica tra i due Paesi e allo sviluppo delle reti di trasporto.

Kostantinos Filis, direttore del Dipartimento Ricerca presso l'Istituto di Relazioni Internazionali di Atene, ci spiega qual è l'obiettivo di questa visita per la Turchia.

"La Turchia vuole cogliere l'occasione di questa visita per mostrare al mondo che sta uscendo dall'isolamento subito da parte di alcuni Paesi membri dell'Ue. E anche per marcare un nuovo inizio nelle relazioni tra la Turchia e l'Europa, a maggior ragione per via del fatto che le relazioni di Ankara con gli Stati Uniti sono al momento molto complicate.

Ci si attende che la Turchia chieda l'estradizione di 8 membri delle forze armate giunti in Grecia su un elicottero militare dopo il fallito colpo di stato dello scorso anno e che hanno richiesto asilo. La giustizia greca aveva rifiutao di consegnarli subito dopo il tentato golpe. Molto probabile dunque che erdogan sollevi il tema.

Filis spiega ancora: "Ovviamente lui non può capire che la Grecia è un Paese dove la Legge è rispettata, un Paese in cui vige una separazione dei poteri. In più vorrebbe usare l'estradizione degli otto soldati come un precedente in casi simili con altri Paesi europei2. 

Una settimana prima dell'arrivo di Erdogan ad Atene, la polizia greca ha arrestato nove cittadini turchi sospettati di avere dei legami con un gruppo illegale di estrema sinistra considerato terrorista dalla Turchia.

Le autorità greche hanno disposto lo schieramento di 3mila agenti di polizia per la sicurezza di Erdogan e diversi cecchini saranno posizionati lungo le strade percorse dal presidente.