ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Champions: il Napoli a Rotterdam (e tifa Guardiola)

Lettura in corso:

Champions: il Napoli a Rotterdam (e tifa Guardiola)

Dimensioni di testo Aa Aa

Ultima giornata dei gironi di Champions League. Nel gruppo H, il Real Madrid di Zidane ospita al Bernabeu il Borussia Dortmund con l'interrogativo-Cristiano Ronaldo: come mai segna cosi poco ultimamente in campionato? Ma in Champions è top scorer con 8 gol. Difficile per le merengues puntare al primo posto, ormai del Tottenham: stasera gli Spurs, allenati da Pochettino, affrontano i ciprioti dell'Apoel Nicosia.

Nel gruppo G, i sorprendenti turchi del Besiktas sono già qualificati, ma non regaleranno punti stasera alla RedBull Arena, il campo del Lipsia, secondo in Bundesliga e con il bomber Timo Werner in gran spolvero.

Nell'altra partita, il Porto - che ha 7 punti come i tedeschi - ospita il Monaco. In caso di vittoria di entrambe le squadre, sarà il Porto a passare il turno, per miglior differenza reti negli scontri diretti. Il Porto è storicamente la bestia nera del Monaco, fin dalla finale Champions del 2004 (fini' 3-0 per i Dragoni di Mourinho).

Nel girone F, tutto dipende dal Manchester City. Se la squadra di Guardiola non pensa troppo al derby di domenica con lo United, potrebbe fare un sol boccone dello Shakthar Donesk, si gioca al Metalist Stadion di Kharkhiv: assenti Silva e De Bruyne, titolare in attacco sarà Gabriel Jesus. Il Napoli spera di qualificarsi per gli ottavi: gli azzurri debbono pero' battere il Feyenoord a Rotterdam. Ci proveranno senza l'infortunato Insigne, al suo posto Zielinski. "Stasera facciamo la storia", ha dichiarato mister Sarri, sfidando la superstizione.

Infine, nel gruppo E tutto ancora incerto: il Siviglia è padrone del proprio destino, se vince in Slovenia con il Maribor è qualificato. In cabina di comando l'ex interista Banega. In panchina non ci sarà il tecnico argentino Eduardo Berizzo, operato nei giorni scorso per un tumore alla prostata. Al suo posto, il vice Ernesto Marcucci.

Il Liverpool di Klopp è ad un passo dalla qualificazione, se non si fa battere inopinatamente ad Anfield dallo Spartak Mosca.