ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chi è la presentatrice nordcoreana che annuncia i test missilistici di Kim Yong-un?

Lettura in corso:

Chi è la presentatrice nordcoreana che annuncia i test missilistici di Kim Yong-un?

© Copyright :
Screenshot del video qui sopra (Reuters)
Dimensioni di testo Aa Aa

Anche questa volta ha annunciato con voce decisa, non senza una certa eccitazione nel tono, il lancio da parte della Corea del Nord di un nuovo supermissile. Nel servizio si dice che il test di martedì 28 novembre del razzo Hwasong-15, rivendicato come "successo storico", proietta il Paese nel club degli stati dotati di armamenti nucleari 

La responsabilità di comunicare la "lieta" novella alla nazione è caduta, quasi inevitabilmente, su Ri Chun-hee, la veterana conduttrice del bollettino di notizie preferira dal leader Kim Jong-un.

La 74enne incaricata di comunicare quasi tutti gli ultimi importanti sviluppi sul piano nucleare della Corea del Nord si è rapidamente fatta una fama alquanto sventurata in occidente, dato che ogni sua apparizione potrebbe essere foriera di brutte notizie tali da gettare nello sconforto anche i più rocciosi colloqui diplomatici. 

Ma chi è questa entusiasta anchorwoman?

Ri nasce da una famiglia povera nella provincia di Gangwon, nella Corea centrale, durante l'occupazione giapponese. Studia arti dello spettacolo alla Pyongyang University of Theatre and Film prima di essere selezionata dal Partito operaio coreano come portavoce.

Diventa la principale lettrice di notizie della Korea Central Television dal 1974, appena tre anni dopo la sua assunzione, e sopravvive nel corso dei decenni a diverse epurazioni e retrocessioni di carriera. 

Nota per il suo stile esagerato, è una presenza fissa nel palinsesto serale. Nel corso della sua carriera ha seguito i leader in visita alle acciaierie, ai campi di cavolo e durante le ispezioni delle basi militari.

E' ufficialmente in pensione nel gennaio 2012 ma è torna di quando in quando sugli schermi televisivi nordcoreani per gli annunci più importanti.  

Soprannominata la "signora in rosa" a causa delle scelte cromatiche dei suoi abiti, lotta con se stessa per contenere l'eccitazione durante gli annunci missilistici. Così è stato anche per la comunicazione del test sulla bomba all'idrogeno nel 2016. 

La giornalista ha annunciato anche "il successo" del test balistico intercontinentale nel luglio scorso. Un'arma, questa, che si sostiene possa raggiungere il territorio statunitense.  

Il suo modo entusiasta di porsi davanti alle telecamere è considerato uno dei motivi per cui la presentatrice ha conquistato l'ammirazione di Kim Jong-un. La rivista statale Chosun Monthly ha detto che "la sua voce tocca gli spettatori e che i suoi annunci fanno tremare di paura i nemici ".

La giornalista era in lacrime quando ha annunciato la morte nel 1994 di Kim Il-sung, noto come il "padre della nazione" e nonno dell'attuale leader. È stata vista trattenere il pianto quando ha dovuto dare notizia della morte del padre di Kim Jong-un, Kim Jong-il.

Quando non appare in televisione, passa il suo tempo a formare gli aspiranti conduttori tv nordcoreani.