ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La cavalcata inarrestabile dei bitcoin

Lettura in corso:

La cavalcata inarrestabile dei bitcoin

Dimensioni di testo Aa Aa

Quando si fermerà la cavalcata dei bitcoin? È la domanda che tutti si pongono. La criptovaluta di cui tutti parlano ha superato la soglia dei 10.000 dollari. Appena un anno fa era scambiata ad appena 700 dollari (corrispettivo di 585 euro), oggi la ricapitalizzazione ha toccato 150 miliardi di dollari.

Il bitcoin è una moneta virtuale e digitale, scambiata via internet, direttamente fra due persone. Non è soggetta ad alcun controllo, come può essere una banca centrale ed è in pratica un sistema bancario parallelo. Oltre a potere essere scambiata può essere ottenuta, in gergo minata, attraverso complessi calcoli algoritmici. Per farllo è necessario che molti computer si mettano in rete. Questo provoca un altro problema: un enorme consumo energetico di elettricità. Questo va a favore dei paesi dove i costi dell'energia sono più bassi come ad esempio la Cina. Non è un caso che i milionari in Bitcoin siano soprattutto lì. Nel mondo i bitcoin sono ancora relativamente pochi, anche se di criptovalute ne esistono parecchie. Secondo alcuni analisti si tratta dell'ennesima bolla speculativa che potrebbe eslodere da un momento all'altro, e che potrebbe anche essere complicato convertire in denaro reale. Eppure secondo le strategie di portafoglio consigliate da allcune società di ricerca e analisi, il bitcoin potrebbe raggiungere gli 11.500 dollari entro il mese di giugno. Resta da vedere per quanto ancora.