ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Charles Manson è morto a 83 anni, i suoi crimini segnarano la storia degli USA

Fu, tra l'altro, il mandante della strage del 1969 in cui perse la vita anche l'attrice Sharon Tate, moglie di Polanski

Lettura in corso:

Charles Manson è morto a 83 anni, i suoi crimini segnarano la storia degli USA

Dimensioni di testo Aa Aa

Sulla fronte si era tatuato una x, che poi negli anni in cella aveva trasformato in una svastica. Charles Manson è morto a 83 anni. Lo psicopatico mandante di crimini efferati che hanno segnato la storia degli Stati Uniti, è deceduto a 83 anni in un ospedale caiforniano dove era stato trasferito dal penitenziario di Corcoran, in cui scontava sette ergastoli.

Fra le sue vittime l’attrice Sharon Tate , prima moglie del regista Roman Polanski , trucidata il 9 agosto del 1969 insieme ad altre quattro persone nella sua villa di Cielo drive, a Bel air, nei dintorni di Los Angeles. Il giorno successivo vennero uccise altre due persone.


Helter skelter



Autoprocalamato guru di una setta satanica e suprematista bianca, denominata La Famiglia , Manson, era riuscito ad attirare una cinquantina di ragazze e ragazzi con un passato di marginalità e a loro affidava l’omicidio di personaggi del jet set, presi di mira per sfogare la frustrazione dello stesso Manson, musicista mancato.

Al processo Manson disse tra l’altro di essere stato ispirato a compiere gli assassinii dalla canzone dei Beatles Helter skelter scritta, secondo lui, proprio per suggerirgli di compiere questa missione di morte.