ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hariri a Parigi da Macron, giallo sul suo rientro a Beirut

L'ex premier libanese ha lasciato Riad da dove si è dimesso due settimane fa. Prima di rientrare a Beirut, Hariri farà un 'tour arabo' e cresce la preoccupazione sulle influenze saudite su di lui

Lettura in corso:

Hariri a Parigi da Macron, giallo sul suo rientro a Beirut

Dimensioni di testo Aa Aa

“Dire che sono trattenuto in Arabia Saudita e che mi è vietato lasciare il Paese è una menzogna. Sono sulla via dell’aeroporto”, il premier libanese dimissionario Saad Hariri ha scritto così su twitter prima di lasciare l’Arabia Saudita diretto a Parigi, dove oggi incontra Emmanuel Macron.
Il presidente francese media in settimane di grande incertezza per il Libano. E se l’ex primo ministro di Beirut cerca di fugare i dubbi sulle insolite dimissioni, annunciate da Riad il 4 novembre, la situazione resta incerta.
Un parlamentare del suo partito ha fatto sapere che dopo Parigi, Hariri terrà un “piccolo tour arabo” prima di rientrare in patria.
L’agitazione in medio oriente e Europa è tanta e c‘è un incidente diplomatico: l’Arabia Saudita ha richiamato il suo ambasciatore a Berlino dopo che il ministro degli esteri tedesco Sigmar Gabriel ha esplicitato dubbi sull’autonomia di Hariri rispetto a Riad.