ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il disertore nordcoreano ferito aveva parassiti di 27cm nel corpo

Simili a dei vermi, sono stati rimossi dal tratto intestinale del soldato ferito durante l'operazione per salvargli la vita. Rivelano condizioni igienico-sanitarie preoccupanti tra le truppe di Kim Jong-Un

Lettura in corso:

Il disertore nordcoreano ferito aveva parassiti di 27cm nel corpo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il soldato nordcoreano che è riuscito a disertare in Corea del Sud ed è stato trovato ferito nella zona smilitarizzata al confine è infettato da diversi parassiti, uno dei quali mai visto prima in Corea. Lo racconta al sito Korea Biomedical Review il medico che sta curando l’uomo, Lee Cook-jong della Ajou University Hospital, secondo cui l’episodio può essere indicativo delle condizioni di vita dei soldati di Pyongyang.

L’uomo aveva cinque ferite da armi da fuoco (ma gli sono stati esplosi addosso 40 colpi) e durante l’intervento chirurgico per frenare l’emorragia i medici hanno trovato centinaia di parassiti, compreso uno di una specie sconosciuta in Corea in precedenza.

“I parassiti erano nel corpo del paziente prima che venisse colpito – spiega il medico – e la loro presenza complica la prognosi”. Simili esseri erano comuni anche nella Corea del Sud 40 o 50 anni fa, ha dichiarato il chirurgo, ma con il migliorare delle condizioni economiche del Paese sono del tutto scomparsi.

Da diversi studi sui disertori, spiega il sito, è emerso che quello dei parassiti, che si contraggono di solito attraverso l’alimentazione con vegetali fertilizzati con feci umane, è un problema diffuso. Uno studio del 2015 su 170 soggetti ha trovato l’infezione nel 40% dei casi, oltre a verificare che i soggetti erano più bassi dei loro coetanei del Sud. “Non so cosa accada in Corea del Nord – spiega l’autore, Seong Min della Dankook University -, ma ho trovato molti parassiti esaminando i disertori, oltre al problema della malnutrizione”.