ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salvarono bimba, torinesi Giusti Nazioni

Lettura in corso:

Salvarono bimba, torinesi Giusti Nazioni

Salvarono bimba, torinesi Giusti Nazioni
Dimensioni di testo Aa Aa
(ANSA) - TORINO, 8 NOV - Nell'inverno del '43 ospitarono aSauze d'Oulx, in Val Susa, una bimba ebrea facendola passare perl'insegnante dei figli. E salvandola dalle persecuzioniantisemite. Un "messaggio di umanità", come l'ha definito lasindaca di Torino Chiara Appendino, per cui Dalmiro e VerbenaCosta sono stati riconosciuti Giusti fra le Nazioni. La medagliaalla memoria è stata consegnata oggi da Rafael Erdreich,ministro consigliere dell'ambasciata di Israele, al figlioGiorgio. La cerimonia in Comune, a Torino, alla presenza di NedeliaTedeschi Lolli, la bimba salvata dalle persecuzioni oggibisnonna. Per Appendino, l'esempio di Dalmiro e Verbena deveservire da "monito in tempi di rigurgiti razzisti e diintolleranza, in cui a tratti l'oscurità sembra vicina. Oggi,col loro ricordo, celebriamo gli antidoti a quella violenza". Dalmiro e Verbena "scelsero di stare dalla parte dell'umanitànon perché santi o eroi - ha concluso il vicepresidente delConsiglio regionale del Piemonte, Nino Boeti - ma uomininormali".
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.