ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: non si arresta il flusso di migranti

I campi per i rifugiati sulle isole sono al collasso

Lettura in corso:

Grecia: non si arresta il flusso di migranti

Dimensioni di testo Aa Aa

La ripresa del flusso di migranti che cercano di raggiungere l’Europa non riguarda solo l’Italia.
Nel fine settimana, 500 persone partite dalla Turchia sono arrivate sulle isole greche di Lesbo e Chio che, dal punto più vicino della costa turca, distano una decina di chilometri.

Domenica la guardia costiera turca avrebbe fermato 310 perone pronte ad attraversare il corto braccio di mare su un peschereccio.
Secondo le autorità di Ankara a bordo ci sarebbero stati anche nove trafficanti di esseri umani.

In Grecia sono circa 60.000 i migranti, in gran parte siriani, afghani e iracheni, che hanno dovuto interrompere il loro viaggio della speranza a causa della chiusura delle frontiere dei Paesi balcani.
I campi profughi sulle isole restano al collasso e attualmente danno rifugio al doppio, a volte anche al triplo, delle persone che potrebbero realmente ospitare.

Secondo l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, soltanto a settembre 5.000 migranti sono arrivati in Grecia, un quarto della cifra totale di questo 2017.

Venerdì, nel naufragio di una barca di legno, erano annegate tre persone. Almeno sei i dispersi.