ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, il premier Hariri lascia: "Temo per la mia vita"

Annuncio a sorpresa e accuse a Hezbollah: "È il braccio dell'Iran. Il clima ricorda quello che precedette l'assassinio di mio padre"

Lettura in corso:

Libano, il premier Hariri lascia: "Temo per la mia vita"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il primo ministro libanese Saad Haririri ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni, dicendo di temere un complotto che mirerebbe ad eliminarlo. In un discorso televisivo trasmesso dalla tv satellitare Al-Arabiya, Hariri ha parlato di “atmosfera simile” a quella che regnava prima dell’assassinio del padre ed ex primo ministro Rafik, nel 2005.


_“Viviamo in tempi simili a quelli che precedettero l’assassinio di (ndr: mio padre, l’ex premier) Rafik Hariri – ha detto il premier dimissionario Saad Hariri -. Sono al corrente di quanto si sta tramando per attentare alla mia vita (…) Negli ultimi decenni Hezbollah è stata tristemente capace di imporre una situazione di fatto con una forza delle armi, che chiama ‘resistenza’, ma che viene utilizzata contro i nostri fratelli di Siria, Yemen e anche Libano”. _

In carica da appena un anno, Hariri ha puntato il dito contro il movimento sciita Hezbollah, presentandolo come “braccio dell’Iran – non solo in Libano, ma anche in diversi altri paesi arabi -, che da decenni detta legge, imponendosi con la forza delle armi”.