ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le naufraghe arrivano ad Okinawa e confessano: "Non avevamo mai navigato prima"

Le due veliste (per caso) rimaste oltre 5 mesi alla deriva nell'Oceano Pacifico, ora ammettono: "Era il nostro primo viaggio". Ma ora ne vorrebbero fare altri

Lettura in corso:

Le naufraghe arrivano ad Okinawa e confessano: "Non avevamo mai navigato prima"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le avevamo lasciate qualche giorno fa nell’Oceano Pacifico, recuperate sane e salve dall’Ashland, nave della marina militare americana. Ora Jennifer Appel e Tasha Fuiava sono alla base statunitense di Okinawa, in Giappone. Sono le due veliste, partite dalle Hawai con destinazione Tahiti, naufragate oltre 5 mesi fa in pieno Oceano, in compagnia dei loro cani, Zeus e Valentine. Le due donne, senza alcuna esperienza di navigazione, sono rimaste 175 giorni alla deriva, dopo la rottura del motore della loro barca a vela e sono state recuperate da un peschereggio battente bandiera di Taiwan, a 1500 km dalle coste giapponesi.

Adesso, arrivate sulla terra ferma, possono finalmente festeggiare.

“Quando abbiamo visto la marina, abbiamo detto SI…finalmente qualcuno ci puo’ aiutare. E’ stato fantastico, eravamo felicissime, abbiamo baciato tutti, ringraziato tutti, ci sono venute le lacrime…”, racconta entusiasta Tasha Fuiava.

A bordo dell’Ashland, Jennifer e Tasha, in buona salute e ben nutrite grazie ad una scorta alimentare di un anno, possono concedersi le foto ricordo con l’equipaggio e con i loro cani.
E nel frattempo stanno progettando nuovi viaggi.