ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'eco della crisi catalana raggiunge il Belgio

The Brief: l'appuntamento quotidiano con l'attualità europea da Bruxelles

Lettura in corso:

L'eco della crisi catalana raggiunge il Belgio

Dimensioni di testo Aa Aa

La crisi in Catalogna getta nello scompiglio anche la politica belga. Se da un lato il ministro fiammingo Theo Francken paventa la possibilità per il leader catalano Puigdemont di richiedere asilo politico in Belgio, dall’altra il premier Charles Michel si precipita a smentire il tutto, affermando che una ipotesi di questo tipo non è all’ordine del giorno. Ma il Regno del Belgio potrebbe effettivamente essere terra di rifugio politico per gli indipendentisti catalani destituiti dal governo centrale di Madrid e sotto accusa da parte dell’autorità giudiziaria?

La Croazia si prepara a far parte della zona euro. Il primo ministro croato ha reso noto lunedì che il Paese punta ad entrare nel meccanismo europeo di cambio entro il 2020, una tappa fondamentale e preliminare per poter successivamente adottare la moneta unica tra circa 7-8 anni.