ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: attentatore ex premier legato a gruppi terroristi

Stesse modalità e esplosivi utilizzati in altri attacchi

Lettura in corso:

Grecia: attentatore ex premier legato a gruppi terroristi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 29 enne arrestato nella giornata di sabato, dalla polizia greca, sospettato di aver compiuto l’attentato con una lettera bomba che lo scorso maggio ferì l’ex premier greco Papademos, potrebbe avere legami con due gruppi terroristi.

E’ quanto emerge dalle indagini iniziate a suo carico due mesi fa. Il giovane è ritenuto anche responsabile dell’invio nel marzo scorso, di plichi esplosivi al ministero delle Finanze tedesco e agli uffici parigini del Fondo Monetario Internazionale. In questo ultimo caso l’esplosione del pacco provoco il ferimento di una persona.

Fino ad oggi, l’ipotesi è che l’uomo facesse parte del gruppo anarchico “Cospirazione delle cellule del fuoco”. Secondo gli inquirenti le modalità di operazione e gli esplosivi utilizzati sarebbero gli stessi, aspetto che ha fatto dedurre il legame tra i vari attentati.

Allcuni membri della cospirazione si troverebbero già in carcere per aver organizzato diversi attacchi bomba risalenti al 2010.