ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tennessee: in piazza contro i rifugiati di Nashville

Manifestazione dei suprematisti bianchi con presenza massiccia di polizia e contromanifestanti antifascisti. Hanno protestato contro i rifugiati, tra cui somali e iracheni, ricollocati a Nashville

Lettura in corso:

Tennessee: in piazza contro i rifugiati di Nashville

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora manifestazioni e proteste per motivi razziali negli Stati Uniti. Questo sabato è stata la volta dei suprematisti bianchi del Tennessee che sono scesi in piazza a Shelbyville e Murfreesboro contro gli immigrati sotto le insegne di “Le vite dei bianchi contano”. Nel loro mirino i rifugiati appena ricollocati nella vicina Nashville. Come di consueto sono stati accolti dalla sorveglianza delle forze di polizia e da contromanifestanti antifascisti, ma stavolta non ci sono stati scontri.
Un manifestante lamenta: “Dico immigrati ma sto usando la parola sbagliata, sono, in realtà, dei conquistatori e questa è la cosa che dobbiamo capire. Noi siamo qui ma la maggior parte delle persone bianche gli consegna le chiavi del nostro Paese”.
Poco lontano il controcanto dei manifestanti antifascisti è ‘gli immigrati sono benvenuti’. La manifestazione, poco partecipata, si è conclusa con un fermo.