ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scade questa mattina l'ultimatum al governo catalano

Lettura in corso:

Scade questa mattina l'ultimatum al governo catalano

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ora della verità. Ancora una volta sarà rinviata. Il Presidente del governo catalano Carles Puigdemont ha comunicato durante il vertice del Partito Democratico Catalano che se il governo di Madrid applicherà l’articolo 155 commissariando di fatto la regione, la dichiarazione d’indipendenza sarà resa effettiva. È questo il contenuto della lettera di risposta di Puigdemont all’ultimatum del governo.

“Abbiamo chiesto al Presidente della Generalitat che se lo Stato decide di applicare l’articolo 155, ritiri la sospensione e renda effettivo il mandato democratico dell’indipendenza del 1 ottobre” ha confermato la Segretaria Generale del partito Marta Pascal.

Ancora una volta dunque Puigdemont sembra passare la patata bollente al Premier Mariano Rajoy, mettendolo nella scomoda posizione di colui che ricorre alla costrizione di fronte a chi invece cerca il dialogo.

Ovviamente quella di Puigdemont è una strategia per giungere ad una trattativa vantaggiosa per la causa indipendentista che, dopo l’arresto da parte della giustizia spagnola di due leader secessionisti, ha trovato nuovo slancio, anche in Parlamento a Madrid.

E tuttavia la divisione in seno alla stessa società catalana resta: ieri una piccola manifestazione in favore dell’unità di tutta la Spagna ha portato in strada a Barcellona appena un centinaio di persone. Complice la pioggia battente.