This content is not available in your region

Altola dell'MI5 a Londra: "Minaccia islamista senza precedenti"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Altola dell'MI5 a Londra: "Minaccia islamista senza precedenti"

<p>“La minaccia del terrorismo islamista mai così forte nel Regno Unito. Nuovi attacchi sono inevitabili”. A parlare, in un rarissimo intervento pubblico, è lo stesso direttore generale dell’MI5, i prestigiosi servizi segreti britannici, che del 2017 parla come di “annus horribilis”, rivelatore di un fenomeno dalla portata inedita. </p> <p>“È chiaro che siamo alle prese con una intensa minaccia del terrorismo islamista nel Regno Unito – ha detto il direttore Andrew Parker -. Si tratta di una minaccia poliforme, in rapida evoluzione e che si manifesta su scala e con ritmi mai visti prima. Quest’anno abbiamo assistito a un’impennata drammatica di questa minaccia. L’accelerazione del fenomeno è stata la più intensa a cui abbia assistito in 34 anni di carriera”. </p> <p>Nell’anno di attentati come quelli a Westminster, al London Bridge e alla Manchester Arena, i servizi britannici parlano di numeri record nel contrasto al terrorismo: quasi 380 arresti fino a giugno, 7 attacchi sventati negli ultimi 7 mesi e un totale che sale a 20, in quattro anni. Ad aumentare il rischio, ha detto Parker, anche il possibile ritorno in patria di “foreign fighters” britannici, cittadini con esperienze di combattimento nei ranghi jihadisti soprattutto in Siria e in Iraq. Ulteriore zona grigia è quella delle nuove tecnologie: se il contrasto al terrorismo passa anche dal web, alle maglie della rete si intreccia sempre più anche quella delle organizzazioni terroriste. Da qui l’appello dell’MI5 a governi e colossi del web, per un più attento monitoraggio soprattutto dei social media.</p>