ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Austria: l'incognita della destra al potere

Lettura in corso:

Austria: l'incognita della destra al potere

Dimensioni di testo Aa Aa

Sebbene abbia il 31,6%, in Austria l’ÖVP non potrà governare da solo. Il vincitore Sebastian Kurz prefigurare un accordo con l’estrema destra.
Per i notisti politici è l’ora delle previsioni sul reale assetto che garantirà la tenuta di governo. Euronews lo ha chiesto al politologo austriaco Peter Filzmaier.

Peter Filzmaier: “Potrebbe esserci la coalizione tra il centro destra e un partito di destra, e i programmi di questi partiti iper tanti versi, ad esempio in tema di politica migratoria, ma anche nelle questioni economiche convergono, inclinano entrambi al libero mercato e ad un minor intervento dello Stato”.

Tuttavia, il nuovo leader Kurz, ha anche affermato di poter immaginare un governo di minoranza. L’ipotesi rientra pienamente nella stretegia del negoziato.

Peter Filzmaier: “Dobbiamo fare la differenza tra ciò che l‘ÖVP sta dicendo a causa della sua strategia e ciò che l‘ÖVP vuole realmente. L‘ÖVP potrebbe formare un governo di minoranza dove tutti i ministri siano scelti da lui, ma può succedere che si parlino di governo di minoranza solo per evitare di pagare un alto prezzo al futuro partner”.

L’Austria non ha a che fare solo col suo elettorato ma con l’insieme dell’Europa. E questo i politici austriaci lo sanno bene. L’equilibrio efficace fra la piazza e la realtà resta la sfida di ogni buon governo.