ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Weinstein, la condanna dell'Academy: "Accuse disgustose"

L'associazione che organizza la cerimonia degli Oscar volta le spalle al produttore accusato di molestie sessuali da diverse attrici. La moglie Georgina Chapman ha chiesto la separazione

Lettura in corso:

Weinstein, la condanna dell'Academy: "Accuse disgustose"

Dimensioni di testo Aa Aa

Le accuse rivolte ad Harvey Weinstein sono “disgustose, ripugnanti e contrarie ai principi dell’Academy e della comunità creativa che essa rappresenta”. Così l’associazione che ogni anno organizza la cerimonia degli Oscar ha commentato la vicenda che vede coinvolto il 65enne produttore di Hollywood, caduto in disgrazia dopo la pubblicazione di un’inchiesta sul New Yorker in cui viene accusato di molestie sessuali da diverse attrici e collaboratrici. Accuse che hanno spinto la moglie Georgina Chapman, 41 anni, a chiedere la separazione. I due si erano sposati nel 2007 e hanno due figli.

Le ultime attrici in ordine di tempo ad accusare il produttore sono state Lea Seydoux e Cara Delevingne. “Stavamo parlando e all’improvviso mi saltò addosso sul divano”, ha raccontato al Guardian l’attrice francese che poi ha aggiunto: “Tutti sapevano chi era Harvey e nessuno ha fatto nulla per decenni”.