ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Puigdemont: "Sì all'indipendenza ma sospesa per dialogare con la Spagna"

"Chiedo che la Catalogna diventi uno stato indipendente sotto forma di Repubblica" ha detto il leader catalano, aprendo tuttavia alla trattativa con Madrid

Lettura in corso:

Puigdemont: "Sì all'indipendenza ma sospesa per dialogare con la Spagna"

Dimensioni di testo Aa Aa

Carles Puigdemont, presidente della Generalitat, ha annunciato davanti al parlamento Catalano la volontà di costituire una repubblica indipendente dalla Spagna ma ha sospeso la risoluzione per qualche settimana così da poter dare tempo ai negoziati con la Spagna. “Il governo della Catalogna sta facendo un gesto di responsabilità e generosità: se nei prossimi giorni tutto il mondo agirà con la stessa responsabilità, tutto si potrà svolgere con calma e nel rispetto dei cittadini”, ha aggiunto.

Questo l’esito del discorso più atteso del leader indipendentista e della recente storia spagnola, tenutosi in una Barcellona blindata e piena di manifestanti nelle piazze. La Catalogna “sospende la dichiarazione di indipendenza per avviare il dialogo, perché in questo momento serve a ridurre la tensione”, ha detto di fronte ai cronisti e ai politici riuniti in aula. Secondo il quotidiano El País, il governo di Mariano Rajoy considera l’intervento di Puigdemont come una dichiarazione di indipendenza e prenderà provvedimenti, come l’applicazione dell’articolo 155 della costituzione che di fatto potrebbe commissariare la Catalogna.

LIVEBLOG