ULTIM'ORA

Giappone, il nuovo "partito del reddito minimo"

Lettura in corso:

Giappone, il nuovo "partito del reddito minimo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Primo dibattito tv elettorale in Giappone. Occhi puntati sulla novità, la governatrice di Tokyo Yuriko Koike, che si presenta con il nuovo Partito della Speranza, fondato appena due settimane fa. Secondo i commentatori alle elezioni anticipate del 22 ottobre sarà lei uno dei rivali piu’ pericolosi per il premier Shinzo Abe.

Koike ha presentato il suo partito come un’alternativa di centro, spiegando che occuperà lo spazio in mezzo tra il partito liberale democratico di Abe e le opposizioni. Tra le idee della nuova formazione politica c‘è anche quella di un reddito minimo.

“L’idea di un reddito minimo è ancora sperimentale ma penso che sia qualcosa che dobbiamo considerare in futuro”, ha spiegato. Le politiche economiche del partito della speranza sono diverse da quelle di Abe, ma alcune proposte in tema di sicurezza e politica estera ricordano quelle del partito liberale democratico. Entrambi sono favorevoli alla revisione della costituzione pacifista, anche se con modalità diverse.