ULTIM'ORA

Siria: importante operazione ribelle a Idlib

Lo ha detto Erdogan. La Turchia appoggia

Lettura in corso:

Siria: importante operazione ribelle a Idlib

Dimensioni di testo Aa Aa

Confrontate a nuovi attacchi nella zona di Idilb , in Siria, – queste immagini, non verificabili, si riferirebbero a un bombardamento del 27 settembre ad Amanaz, che avrebbe provocato una trentina di morti – le milizie ribelli siriane spalleggiate dalla Turchia hanno lanciato una nuova operazione militare.

Amanaz si trova a pochi km dal confine turco. Nell’area opera, tra l’altro, il gruppo jihadista, ex affiliato ad Al Qaeda, che una volta si faceva chiamare Fronte Al Nusra.

Ad annunciare l’operazione, è stato lo stesso presidente turco Recep Tayyip Erdogan :

È in corso un’importante operazione a Idilb e continuerà perché là si trovano i nostri fratelli , che si sono rifugiati a Idlib dopo essere sfuggiti alle violenze di Aleppo. E non possiamo dire loro: quel che deve succedere succeda, potete vivere ma anche morire.


Zona di ‘riduzione della violenza’



Alla testa dell’offensiva ci sarebbe l’Esercito siriano libero. La provincia di Idlib è uno dei territori in cui è prevista la messa in atto di una tregua controllata da Russia, Iran e Turchia, ma i contingenti d’interposizione non sono stati ancora dispiegati.

Ankara ha invece già condotto, fra agosto 2016 e mazo 2017, un’operazione militare nel Nord della Siria, al fine di respingere l’Isis, ma anche le milizie curde che combattono il sedicente Stato islamico e che i turchi considerano terroristi.

In sei anni circa, la guerra in Siria ha provocato oltre 330.000 morti e milioni di sfollati e profughi.