ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oaks Guntoberfest, la fiera di armi dopo la strage di Las Vegas

Lettura in corso:

Oaks Guntoberfest, la fiera di armi dopo la strage di Las Vegas

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è aperta in Pennsylvania negli Stati Uniti la Oaks Guntoberfest, una grande manifestazione dedicata alle armi. La fiera arriva a meno di una settimana dalla strage di Las Vegas, la piu’ grave sparatoria di massa nella storia del Paese. Il 2 ottobre Stephen Paddock ha aperto il fuoco sulla folla di un concerto. La morte di 58 persone ha riacceso il dibattito sul possesso di armi da fuoco.

“Non penso che ci sia nessuna legislazione che possa fermare una persona malvagia dal commettere un atto odioso. Nessuna, in ogni caso. Ci sono piu’ di 20mila leggi sulle armi da fuoco nei libri adesso”, spiega un commerciante.

“Ci saranno sempre persone che le otterranno illegalmente se ci sarà una regolamentazione. Il problema non è aggiungere regole, il problema è mettere in atto quelle che già esistono”, aggiunge un visitatore della fiera.

Il dibatitto si sta concentrando sui cosiddetti bump stocks, i dispositivi usati dall’autore della strage di Las Vegas che permettono di trasformare in automatiche le armi semiautomatiche. Dopo la strage la lobby delle armi degli Stati Uniti, la National Rifle Association, ha aperto per la prima volta a regole piu’ restrittive su questi dispositivi.

“Sarei favorevole a restrizioni sui bump stocks, non vedo ragioni per averle. Sono armi da guerra”, spiega una partecipante.

Intanto Las Vegas ricorda le 58 vittime uccise dall’arsenale di Paddock.