ULTIM'ORA

Libia: Attacco suicida a Misurata, l'Isis rivendica

Un uomo si è fatto esplodere nel complesso giudiziario della città. Le milizie di Misurata erano state in prima linea a Sirte contro l'Isis.

Lettura in corso:

Libia: Attacco suicida a Misurata, l'Isis rivendica

Dimensioni di testo Aa Aa

Attacco, rivendicato dall’Isis, a Misurata, in Libia, contro un complesso che ospita le istituzioni giudiziarie della città. Almeno quattro i morti, una quarantina i feriti.

L’attentato suicida coincideva con l’arrivo di alcuni detenuti jihadisti che dovevano essere ascoltati dalla procura. Il commando arrivato in auto era composto da tre uomini, uno si è fatto esplodere, un altro è stato ucciso in una sparatoria con la polizia, il terzo è stato arrestato, secondo un portavoce delle forze del governo di unità nazionale.

Le milizie di Misurata erano state protagoniste lo scorso anno della cacciata dei militanti del sedicente stato islamico da Sirte, a circa 200 chilometri di distanza.

Il nuovo emissario dell’Onu per la Libia, Ghassan Salamé, che si trova nel Paese da martedì, ha condannato l’attentato ricordando che gli attacchi contro i civili sono “una violazione dei diritti umani e del diritto internazionale”.