ULTIM'ORA

Usa ritira metà del personale diplomatico da Cuba per presunti attacchi

Rientrano i dipendenti non indispensabili dell'ambasciata Usa all'Avana. Sospeso il rilascio dei visti.

Lettura in corso:

Usa ritira metà del personale diplomatico da Cuba per presunti attacchi

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti sospendono l’emissione dei visti per i cubani all’ambasciata dell’Avana. Il motivo sono i presunti attacchi contro diplomatici statunitensi nella capitale cubana che hanno spinto il Dipartimento di Stato a ritirare circà la metà del suo personale, quello non indispensabile.

Gli Stati Uniti non accusano direttamente il governo cubano, ma chiedono a Raul Castro di prendere tutte le misure necessarie per impedire attacchi come quelli che avrebbero provocato danni all’udito, problemi di equilibrio e di sonno a una ventina di dipendenti dell’ambasciata.

Sconsigliati agli statunitensi i viaggi a Cuba e limitati quelli dei responsabili governativi. Gli Stati Uniti “mantengono le relazioni diplomatiche con Cuba” ha comunque garantito il segretario di Stato Rex Tillerson.