ULTIM'ORA

A Lione Italia e Francia abbozzano la rinascita dei rapporti bilaterali

Lettura in corso:

A Lione Italia e Francia abbozzano la rinascita dei rapporti bilaterali

Dimensioni di testo Aa Aa

Il 34° vertice bilaterale italo-francese di Lione era pianificato per parlare principalmente d’affari. Ma tra i Paesi cugini fare affari significa soprattutto ritagliarsi un ruolo di coppia in Europa.

Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il Presidente francese Emmanuel Macron hanno trovato l’accordo sul dossier dei cantieri Stx di Saint Nazaire, un accordo che le due parti considerano vincente.

L’inviata di euronews Cecilia Cacciotto: “Questi i temi principali di questo 34° summit italo-francese. Ascoltiamo adesso le dichiarazioni dei protagonisti”.

Il Presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni: “Lo slancio e l’ambizione europeista della proposta di iniziativa per l’Europa di ieri è assolutamente da condividere. I motivi sono evidenti, il tema è che non avremo molte altre occasioni tra 2 anni, 3 anni, 4 anni per fare questo, adesso le abbbiamo”.

Emmanuel Macron: “L’agenda che questo vertice ha permesso di concludere ha degli elementi d’avanguardia per quanto riguarda la cooperazione in seno all’Europa e sono convinto che sia un buon metodo”.

Il vertice è stata l’occasione per gettare le basi di una partnership Fincantieri-Naval Group per creare un colosso mondiale di difesa navale e militare. Cruciale poi per il governo italiano lo sblocco da parte di Macron della Tav Torino-Lione. un progetto rimasto in sospeso dopo lo stop francese.