ULTIM'ORA

Barnier a May: "Prima risolvere le questioni chiave"

Il negoziatore capo dell'Ue per la Brexit reagisce al discorso di Firenze della premier britannica

Lettura in corso:

Barnier a May: "Prima risolvere le questioni chiave"

Dimensioni di testo Aa Aa

Michel Barnier frena sulle ambizioni di Theresa May. Al termine di una riunione del Consiglio Affari generali sull’Articolo 50, il negoziatore capo della Commissione europea per la Brexit ha reagito al discorso di Firenze, in cui la prima ministra britannica venerdì scorso ha proposto un periodo di transizione morbida. Barnier ha messo in chiaro quali siano le priorità: “Si potrà discutere di un eventuale periodo di transizione solo una volta che avremo trovato un accordo sui principi chiave del ritiro del Regno Unito dall’Unione”.

Diritti dei cittadini, conto da pagare e Irlanda: questi i punti essenziali su cui discutere per la Commissione.

Sull’altra sponda della Manica però solo una questione sembra contare: quella delle relazioni future fra Londra e Bruxelles. Secondo David Davis, ministro britannico alla Brexit, “Il Regno Unito onorerà gli impegni presi in quanto Stato membro. Ma è ovvio che si potrà raggiungere una conclusione solo nel contesto di e in conformità con un nuovo, profondo e speciale partenariato con l’Unione europea”.

Definito “costruttivo” a Bruxelles, il discorso di Theresa May non ha però svelato cifre sulla questione del conto che Londra dovrà saldare per lasciare l’Unione.