ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un kebab nella foresta del Caucaso

Lettura in corso:

Un kebab nella foresta del Caucaso

Dimensioni di testo Aa Aa

In Azerbaigian il richiamo del Caucaso è potente.

In Azerbaigian il richiamo del Caucaso è potente.

Azerbaigian: le cifre

  • Paesi confinanti: Iran, Armenia, Georgia e Russia
  • Superficie totale: 86.600 chilometri quadrati
  • Lingua principale: azero; seconda lingua parlata: russo
  • Popolazione: 9,6 milioni
  • Capitale: Baku
  • Aspettativa di vita: 68 anni per gli uomini, 74 per le donne (fonte: Onu)
  • Principali prodotti esportati: petrolio e prodotti petroliferi (fonti: Onu e Banca mondiale)

Le montagne attraggono visitatori locali e stranieri. Qui, vicino a Gabala, non mancano cervi e cinghiali, ma questi alberi celano anche altri tesori inattesi… per il palato.

Nella foresta di Gabala, tra faggi, tigli, castagni… e ristorantini, le famiglie o i gruppi d’amici vengono a gustare il tradizionale kebab alla griglia.

Le donne cuociono il pane, gli uomini la carne. Nessuno ci sa dire quando sia nata questa tradizione di condividere i pasti nella foresta. Lo chef Zahir Musayef ci confida invece il segreto della peculiarità del kebab di Gabala: “È una tradizione tramandata dai pastori, che cucinavano la carne fra due pietre di ardesia. Perché sia ben cotta ci vogliono 25 minuti”.

Sapori di altri tempi, da gustare nell’intimità di una natura appena scalfita dalla presenza umana.