ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sindaci catalani a Barcellona: voteremo

Lettura in corso:

Sindaci catalani a Barcellona: voteremo

Dimensioni di testo Aa Aa

Oltre 700 sindaci della Catalogna si sono riuniti a Barcellona per confermare il loro appoggio al referendum sull’indipendenza previsto per il 1 ottobre, che Madrid ostacola con forza. I primi cittadini sfidano la procura spagnola, che li ha avvisati: chi collabora alla preparazione del referendum rischia sanzioni penali.

“Questa è una misura coercitiva per farci paura, questo è quello che stanno cercando di fare dall’apparato dello Stato, ma a questo punto noi seguiamo il nostro cammino”, ha dichiarato Salvi Güell, sindaco di Castelló d’Ampuries.

“Penso che concentrarsi su di noi sia un errore…perchè il presidente catalano ha invitato i cittadini a chiedere ai loro sindaci di mettere le urne elettorali il 1 ottobre”, spiega Núria Marín i Martínez, sindaca di L’Hospitalet de Llobregat.

I sindaci sono stati ricevuti dal presidente catalano Carles Puigdemont, secessionista, che nel suo intervento si è rivolto al premier spagnolo Mariano Rajoy invitandolo a non sottovalutare la forza del popolo della Catalogna.

Rajoy ha chiesto ai sindaci di rispettare la legge, e quindi di non partecipare a un referendum illegale.