ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Morata, sono in debito con Conte

Lettura in corso:

Morata, sono in debito con Conte

Morata, sono in debito con Conte
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – ROMA, 16 SET – “Zidane voleva che restassi e io erofelice a Madrid. Ma non potevo rimanere per fare panchina.Arriva un momento in cui si ha bisogno di giocare, crescere eabbandonare una zona di sicurezza. Sono ambizioso e ho fame dirisultati”. Così in un’ intervista al Daily Mail ripresa daimedia spagnoli, Alvaro Morata racconta i motivi per i quali halasciato il Real per approdare al Chelsea. “Sì, ho avuto varieofferte quest’estate, non solo da Chelsea e Manchester United maanche da altri campionati. La conversazione più importante l’hoavuta con Conte – aggiunge l’attaccante spagnolo -, voleva chevenissi. In quel momento non sapevo che fossero interessati ame, pensavo che cercassero un tipo di attaccante diverso. Misento in debito con Conte – spiega Morata – mi aveva preso perla Juve che poi lasciò per andare ad allenare l’Italia. Hosempre voluto giocare per lui. Sono stati due mesi intensi ma èstato come se lo conoscessi da sempre. Quando quest’estate hosaputo che mi voleva, non ci ho pensato due volte”.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.