ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano-Russia: verso la fornitura d'armi

Il premier Hariri a Mosca gioca la carta della lotta all'ISIL: "Qui per ottenere i mezzi necessari a potenziare il contrasto"

Lettura in corso:

Libano-Russia: verso la fornitura d'armi

Dimensioni di testo Aa Aa

Un passo in più verso la fornitura d’armi russe al Libano. Mosca ha positivamente accolto gli argomenti di Beirut, che da tempo insiste sull’importanza strategica di un simile accordo, nel contrasto all’ISIL ai propri confini con la Siria dell’alleato Bachar Al-Assad.

“Il consolidamento di una piattaforma comune potenzia l’azione di contrasto delle minacce, in primis quella terrorista -, ha commentato il Ministro degli esteri russo Lavrov, ricevendo martedì a Mosca il premier libanese Hariri. “La mia visita in quanto Primo ministro – ha chiarito Hariri – si propone di incentivare lo sviluppo delle relazioni con la Russia in tutti gli ambiti”. “In particolare – ha specificato – auspichiamo che si arrivi a una fornitura di armi che consenta al nostro esercito di rafforzarsi ed essere più performante nelle sue operazioni”.

Preparando forse il terreno al pressing di Beirut su Mosca, la scorsa settimana le forze armate libanesi avevano annunciato lo stazionamento di numerose unità lungo il confine con la Siria, al fine di contrastare la minaccia jihadista.