ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aung San Suu Kyi diserta l'ONU

La Premio Nobel birmana non andrà all'Assemblea Generale. Sullo sfondo le polemiche per il suo silenzio sul dramma dei Rohingya

Lettura in corso:

Aung San Suu Kyi diserta l'ONU

Dimensioni di testo Aa Aa

La leader birmana Aung San Suu Kyi non parteciperà all’Assemblea generale delle Nazioni Unite dedicato alla crisi nata con l’esodo di 370.000 cittadini di etnia rohingya verso il Bangladesh.

La fuga di massa è conseguenza di una violenta repressione scatenata dal governo in seguito a una ondata di attentati attribuiti ai ribelli della stessa minoranza etnica, che è di religione musulmana.

Una repressione, secondo le organizzazioni umanitarie, sproporzionata e tale da configurare una vera e propria pulizia etnica.

La portavoce di Amnsety International sottolinea: “Il punto è il messaggio unitario del Consiglio di Sicurezza al governo di Myanmar con la richiesta di mettere fine alle violenze in corso”.

Almeno 8000 profughi, secondo le Nazioni Unite, si trovano attualmente intrappolati a ridosso del confine in una zona cuscinetto di 16 ettari, circondata da mine e filo spinato, senza cibo nè acqua,